ASD Tivoli Marathon - C.F. 97362130581 Tel: 3667337177 ono email: tivolimarathon@gmail.com

“L’odore del mare”
di Marianna Pucci

“Mare Lago delle Terre Pontine” prima ed ultima gara disputata. Tante buone speranze avevamo riposto pensando ad un ritorno alla “normalità” da tempo ormai perduta. Davvero bello il percorso, quei 20 km accompagnati da un lucente riflesso del sole sul mare che ci ha regalato l’illusione di rinascita. Una giornata con gli amici di sempre, quelli con cui mi piace condividere pezzi di felicità. Tanta allegria ed entusiasmo dentro di noi ed io correvo così veloce, ammaliata da un dolce profumo di mare. Abbiamo fatto scorta di buon umore per un bel po' di giorni custodendo l’odore e l’immagine di quell’immensità che spinge i sogni oltre quella linea di infinito. Avevamo acquisito la giusta dose di adrenalina non sapendo che da lì a poco lo scenario sarebbe completamente cambiato per qualcuno. Il nemico è arrivato a disturbare la quiete nella vita di alcuni podisti e ci siamo ritrovati ad affrontare una sfida importante. Di solito eravamo noi a scegliere le sfide ma stavolta ha scelto lui. E’entrato senza permesso appropriandosi di tante cose belle. Abituati alla compagnia, ci siamo ritrovati soli a combattere contro le preoccupazioni, la salute, e la paura. Chi sta meglio consola e conforta a distanza chi è costretto alle cure ospedaliere perché il nemico non è per tutti uguale, colpisce a modo suo ma colpisce chiunque e quando meno te lo spetti ti ritrovi spiazzato. Ogni giorno arriva il bollettino di guerra, ci scambiamo continui messaggi e ogni tanto arriva la bella notizia di qualche guarigione. Non è una semplice influenza come quei poveri illusi vogliono credere forse perché sono i più impauriti o forse più idioti e mai dirò a nessuno “provare per credere” perché la mia intelligenza va oltre ogni stupidità. Viviamo ogni giorno sperando che passi tutto in fretta e parliamo di quando torneremo lì fuori dove ci aspetta la nostra strada, la nostra città, la nostra quotidianità. Per fortuna non è riuscito a rubarci gli affetti, benché da soli non siamo stati abbandonati e anche se a distanza abbiamo sentito tutto l’amore e la vicinanza dei nostri cari e di tanti amici. Mi mancano i miei figli che non vedo da troppi giorni, voglio risentire il profumo della la loro pelle, ho voglia di baciarli e stringerli forte a me. Infondo a quella strada abbiamo un traguardo da tagliare per poter conquistare la libertà perduta. Torneremo a sentire l’odore del mare, ci riprenderemo i nostri abbracci e tutto sarà più bello di come lo abbiamo lasciato. “Non sai mai quanto sei forte finché essere forte è l’unica scelta che hai” cit. #unverorunnernonmollamai